Gambe grosse e gonfie con l’allenamento? Scopriamo il perchè

6 Giu 2024 - Fitness

Gambe grosse e gonfie con l’allenamento? Scopriamo il perchè

Oggi voglio parlare di un argomento che viene spesso chiacchierato, soprattutto da noi donne: “Ma con l’allenamento mi diventeranno le gambe grosse?

 Partiamo prima di tutto da un concetto fisiologico molto importante che è alla base dell’essere donna, ovvero che noi rispetto agli uomini produciamo una quantità molto inferiore di testosterone. Questo fa sì che anche se ci allenassimo come un uomo non potremmo mai sviluppare i loro muscoli. 

Anzi, per noi donne è veramente molto faticoso mettere su un po’ di muscolo: dobbiamo lavorare di più e dobbiamo gestire anche l’alimentazione in maniera un po’ più precisa. Attraverso il giusto allenamento, insieme alla giusta alimentazione, i nostri muscoli possono diventare più forti, ma assolutamente non più grossi. Insomma, toglietevi dalla testa l’idea che allenandovi possiate diventare grosse! 

 

Cosa causa le gambe grosse e gonfie?

Molto spesso la maggior parte delle donne confondono questa “eccessiva massa muscolare” con quello che in realtà è grasso localizzato insieme magari a ritenzione idricaInsomma, non è l’allenamento che vi fa venire le gambe grosse!Adesso andiamo ad analizzare alcune condizioni che si possono verificare.

Perché le mie gambe sono più grosse? Perché non mi entrano come prima i pantaloni?

– Quando iniziate ad allenarvi (da zero o dopo un lungo stop)

– Quando cambiate il vostro tipo di allenamento

È probabile che noterete, nelle settimane successive a questo cambiamento, un aumento del volume delle vostre gambe.

Si tratta di una condizione assolutamente fisiologica che tenderà a scemare nel momento in cui il vostro corpo si adatterà a questo nuovo stress. Quindi è una situazione temporanea, di cui non dovete preoccuparvi, né dovete pensare che magari state sbagliando qualcosa. Dopo un allenamento intenso, sia che riguardino le gambe ma anche che riguardino spalle, dorsali o altro, quello che si verifica è un aumento dell’acqua extracellulare (stato infiammatorio in acuto che svanisce dopo poco) che a sua volta genera un aumento di volume momentaneo.

 

Facciamo chiarezza…

Può succedere però che a seguito di allenamenti non adatti a voi (per svariati motivi, ad esempio troppo intensi, sbagliati, non giusti per il tipo di fisico, troppo stressanti per la vostra persona, magari perché già conducete uno stile di vita molto stressante. L’acqua extracellulare può rimanere, non è più legata a una condizione  acuta ma diventa cronica. Se l’aumento dell’acqua extracellulare oltre ad essere legata al momento acuto dell’allenamento avviene anche in cronico (vale a dire permane anche dopo l’allenamento), questo significa che la massa muscolare sta diminuendo, lasciando spazio all’acqua e, quindi, alla ritenzione idrica, che non permette e non favorisce la sintesi proteica. Questo condiziona anche la nostra forma fisica, infatti nonostante l’allenamento noteremo un peggioramento della nostra forma fisica, facendoci vedere peggio.

 

Errori da non commettere

Questo a sua volta può generare 2 tipi di condizioni, entrambi diversi tipi di circolo vizioso.

La prima situazione è che ci vediamo peggio, ci vediamo male: siamo demotivate, ci convinciamo che l’allenamento con i pesi non sia adatto a noi o che l’allenamento invece di farci migliorare ci peggiori. Di conseguenza ci lasciamo andare anche con l’alimentazione e a quel punto inevitabilmente la nostra condizione peggiora effettivamente, è fisiologico.

La seconda situazione è che ci vediamo peggio, aumentiamo ancora di più l’allenamento pensando di non star facendo abbastanza, aumentando quindi ancora di più anche lo stress a cui sottoponiamo il nostro corpo. 

Di conseguenza peggioriamo ulteriormente: entrando in un circolo vizioso da cui è difficile uscire.

Quindi se la ritenzione idrica è la conseguenza dell’elevato stato di infiammazione, è necessario bloccare tale situazione, rivedendo quello che stiamo facendo per bloccare il circolo vizioso e interrompere l’aumento.

 

Cosa fare per cambiare la situazione?

Dobbiamo quindi andare a ridurre lo stress, rivalutando l’allenamento, che probabilmente non è adatto a noi e l’alimentazione:  capire se siamo davvero in ipocalorica o se stiamo seguendo l’alimentazione davvero adatta a noi (molte persone sono convinte di mangiare bene ma poi, a conti fatti, non è davvero così). 

Analizzate la situazione a 360° e cercate di riadattarla, di apportare delle modifiche laddove necessario. Noi di JSC insieme al team delle nutrizioniste, creiamo pacchetti personalizzati per le donne che vogliono rimettersi in forma e avere degli allenamenti creati su misura! Allenamenti sempre accompagnati ad una guida alimentare per avere una corretta alimentazione e raggiungere gli obiettivi. 

Inoltre, in app, potrai trovare delle routine extra come defaticamento muscolare, esercizi sulla circolazione, di scarico e deflusso, mobilità, stretching e respirazione che se abbinati ai programmi di allenamento JSC ti aiuteranno a contrastare e ridurre gli inestetismi e migliorare la ritenzione idrica. 

Per avere i giusti miglioramenti bisogna sempre affidarsi ad esperti nel settore e noi di JSC WORKOUT ti aspettiamo!


Lascia un commento